10/5/2016 • Latest • 2 minuti di autodeterminazione per la lettura

#DoYou: l’ultimo inno alla femminilità firmato Puma

L’azienda tedesca sceglie Cara Delevingne: l’ex top model è l’ambasciatrice per Rihanna della donna che si accetta e rispetta così come è

Scegliere una top model come ambasciatrice di una campagna pubblicitaria rivolta alle donne di tutto il mondo e il cui messaggio è in sostanza "siate voi stesse", capite bene, poteva sembrare un tantino azzardato. Ma Rihanna deve aver imparato a fare del calcolo la sua dote migliore se, tra le top model in circolazione, è andata a scegliersi l’unica che a 23 anni ha più o meno deciso di mollare tutto, dire addio al mondo delle passerelle, e di darsi, tra le altre cose, alla causa umanitaria. Diventando madrina di progetti ambiziosi nei paesi meno sviluppati del mondo e per le più importanti organizzazioni no profit del pianeta.

Ecco insomma perché quel #DoYou che fa da sfondo all’ultima collezione firmata da Rihanna per i tipi di Puma, non solo ha una forza emotiva accecante, ma conserva una credibilità che poche altre campagne commerciali possono altrettanto dire di avere. E tutto grazie all’ambasciatrice di questo autentico “inno alla femminilità”: Cara Delevingne.

Spingere le donne a credere sempre di più in se stesse e mostrare la forza che hanno dentro, senza alcuna paura. Eccolo, sintetizzato, il messaggio che fa da sfondo a DoYou, la campagna appena svelata dal gigante dell’abbigliamento sportivo. “Questo è un messaggio davvero molto forte - ha sottolineato Cara Delevingne il giorno della presentazione - Si tratta di accettare chi sei senza preoccuparti dei tuoi difetti. ‘DO YOU’ vuole motivare le donne a trovare la propria verità e a crederci. Penso che sia un messaggio diretto e nuovo, diverso per tutti”.

Cara incarna perfettamente la donna Puma: senza paura, alla costante ricerca di nuovi modi per esprimere se stessa", ha invece tagliato corto Rihanna spiegando le ragioni alla base della scelta di una ambasciatrice come Cara Delevingne. Umanità, certo, ma anche fierezza, espressa attraverso un atteggiamento deciso e di sfida è il tono dato a questa campagna che ha debuttato negli store di tutto il mondo una manciata di giorni fa.

Capi perfetti per il fitness, come pure per assolvere ai doveri domestici di tutti i giorni, ideali per le escursioni da fine settimana come pure per le colazioni domenicali in totale comfort e in assoluta disinvoltura. 

Una collezione mutevole, in perfetto stile Rihanna, insomma, da apprezzare anche per la sua straordinaria capacità di adattamento alle molteplici caratteristiche fisiche delle donne per cui è stata pensata. Perché essere se stesse, vuol dire anche sentirsi bene col proprio corpo. Imperfezioni comprese, naturalmente.

Un messaggio, quello del "sei come sei", evidentemente molto caro ai tipi di Puma, che sembrano da tempo aver capito quanto spesso la potenza del messaggio dipende, diciamo così, soprattutto dal suo "veicolo". Dev'essere per questo, allora, che dopo Rihanna, icona della musica da sempre vicina alle cause sociali, l'altro grande "ambassador" Puma sarà The Weeknd

L'artista e cantante tra i più apprezzati sulla scena pop internazionale è stato infatti investito una manciata di giorni fa anche lui del titolo di "collaboratore creativo". Oltre a pensare e creare personalmente dei prodotti per una capsule Puma che non sarà in commercio prima del 2017, il cantante di "Can't Feel My Face", sarà il testimonial della campagna pubblicitaria "Run The Streets" che verrà lanciata solo alla fine del mese di novembre. A lui il compito di presentare dunque al mercato alcuni modelli di scarpe sportive tra i più attesi del gigante tedesco, come Ignite Evoknit e Ignite Limitless, come pure alcuni capi simbolo della prossima collezione Evo.